POR FESR

ECOPOLIMERI “messa a punto di un impianto pilota

per la produzione di compositi a base di polimeri e fibre ligno

cellulosiche per la produzione di manufatti destinati al

comparto calzaturiero, florovivaistico e degli shopper

compostabili”

Intervento realizzato avvalendosi del finanziamento

POR – OBIETTIVO “Investimento a favore della crescita e dell’occupazione”

Parte FESR fondo europeo di sviluppo regionale 2014-2020

ASSE

1

AZIONE

1.1.4

 

Al progetto è stato concesso un sostegno finanziario di 242.381€

Il progetto è stato realizzato con il concorso di 4 aziende,  RCV Vania Impianti Srl, Capofila dell’ ATI, Gruppo Veritas SPA, Luxstamp Sas, Gallo Plastic Srl e 2 Centri di ricerca,  DICI (Dipartimento di Ingegneria Civile) – Università di Pisa  e Fondazione Università Ca’ Foscari.

L’obiettivo del progetto ECOPOLIMERI è lo sviluppo di un impianto pilota per la produzione di materiali plastici biodegradabili e sostenibili, derivanti da materie prime rinnovabili quali Posidonia oceanica spiaggiata, oli vegetali esausti e spremuto di FORSU in grado di sostituire materie plastiche tradizionali utilizzate nel comparto calzaturiero, florovivaistico e nella produzione di shoppers biodegradabili utilizzabili per la raccolta differenziata dei rifiuti.

BLENDS DI POLIESTERI MICROBICI (PHA) E FIBRE DI POSIDONIA OCEANICA

OBIETTIVO: realizzazione di campionature di granuli plastici termoformabili bio-based (miscele tra fibre cellulosiche Posidonia oceanica e poliesteri microbici).

REALIZZAZIONE:: raccolta di campioni di Posidonia oceanica dai litorali veneti con realizzazione di un prototipo di impianto per la cernita, la separazione della sabbia ed altri inerti e sminuzzamento delle fibre cellulosiche che, dopo opportuni trattamenti chimico fisici volti ad aumentarne la reattività di superficie (es. CSC) vengono opportunamente miscelate con poliesteri granulari a base di Poli – B – idrossialcanoati estratti da colture batteriche.

La sperimentazione, condotta anche con impiego di tecnologie fisiche all’avanguardia quali, ad es., la cavitazione, ha portato alla realizzazione di campionature di compositi polimerici a differenti percentuali di cellulosa/ poliestere con i quali sono state condotte prove di estrusione e analisi dei principali parametri fisici quali prove meccaniche (trazione monoassiale e ad impatto Charpy), termiche (test DSC, DMTA) e reologiche (MFI).

PRODUZIONE DI PHA DA FERMENTAZIONE DI FORSU

OBIETTIVO: selezione di ceppi microbici per la produzione di granuli di PHA utilizzando, come mezzo di coltura,  oli vegetali esausti e spremuto di FORSU.

REALIZZAZIONE: la produzione di poliesteri microbici è stata realizzata, a scala di laboratorio, mediante inoculo di ceppi selezionati di batteri over-produttori di PHA ( Cupriavidus necator H16) su mezzo minerale – organico di spremuto di FORSU integrato con oli vegetali esausti (RUCO); dopo analisi delle diverse cinetiche di crescita in ambiente aerobio ottenute in condizioni di starvazione N/P, il ceppo H16 ha dimostrato un’elevata produzione di granuli intracellulari ( 70 – 85 % s.s) di PHA.

I granuli di PHA sono stati estratti dalla biomassa microbica testando due diversi sistemi di cavitazione (idrodinamica e sonica) e successivamente purificati ed analizzati in GC dimostrando un rapporto PHB/PHV nel copolimero pari a 3/1

RISULTATI: adattamento dello spremuto di FORSU integrato con RUCO alla produzione, per via fermentativa, di copolimeri biodegradabili addizionabili a fibre cellulosiche.

MANUFATTI BIODEGRADABILI

OBIETTIVO: produzione di campionature di tacchi, vasi e shoppers monouso per la raccolta differenziata con valutazione delle tempistiche di biodegradazione.

REALIZZAZIONE: progettazione e realizzazione di stampi per l’estrusione e l’iniezione degli ecopolimeri con produzione di campionature di manufatti.

RISULTATI: campioni di tacchi, vasi e borsette. L’inserimento della fibre nelle matrici a base di PHA ha permesso, oltre alla maggiore biodegradabilità, anche una sensibile riduzione del costo dei prodotti finali ottenuti.

STAMPI E CAMPIONI DI TACCHI

ALCUNI ESEMPI DI VASI REALIZZATI NEL CORSO DEL PROGETTO